A partire dal 2014 abbiamo iniziato e seguito personalmente la costruzione di una scuola a Raitakor, nel sud del Nepal. I lavori sono stati interrotti più volte a causa della burocrazia nepalese e del devastante terremoto del
2015. La mancanza di manodopera e materiali ha rallentato ulteriormente la costruzione dell’edificio e tutto questo ha portato ad un vertiginoso aumento dei costi, ma nonostante tutto siamo riusciti a reperire una parte dei fondi necessari alla prosecuzione del progetto. In primavera siamo stati a Raitakor e abbiamo constatato con grande sorpresa che il progetto della scuola è stato modificato, perché gli studenti da 90 sono diventati 320, concentrati in spazi molto ristretti, ma questo non impedisce agli scolari di seguire le lezioni con entusiasmo.
Al momento quindi è ancora in corso l’ampliamento dell’edificio. La scuola sorge in un contesto agricolo ed è l’unica nel raggio di 15 chilometri. In questa regione, una delle zone più arretrate del Nepal, il 70% della popolazione è analfabeta. Siamo quindi molto felici di vedere che l’istituto è frequentato da così tanti studenti e che fra questi ci siano molte bambine: ci auguriamo che l’istruzione le possa salvare dal triste destino delle spose bambine.

 

BOLIVIA – Adozione a distanza (tramite ass. locale CREAMOS) 3.000,00
ERITREA – adozione scolastica (progetto padre Gabriele T.) 35.000,00
ITALIA – acquisto mobili oratorio di Postal acquisto cuscino ortopedico per Ugo B. (Casa di riposo S. Anna) Trasporto disabili 3.000,00
MADAGASCAR – Contributo per mensa bambini di strada (progetto suore Salesiane) contributo per acquisto medicinali (suore Benedettine) 3.500,00
NEPAL – Ampliamento scuola (progetto Amurtel) 10.300,00
R.D. CONGO – Sostegno scolastico popolo Pigmeo (progetto padre Antonio M.) 6.000,00
ROMANIA – Sostegno scolastico (progetto Amurtel) 1.500,00
TAILANDIA – Sostegno scolastico – costruzione pozzo (progetto Amurtel) 5.500,00